fbpx

perché

La Lepre e la Luna

La Lepre e la Luna sono due elementi iconici che da subito abbiamo amato e che caratterizzano lo splendido posto in cui ci troviamo, già da prima che lo acquistassimo.

La Lepre, perché ce ne sono diverse famigliole che in estate giocano tranquille sotto gli ulivi.

La Luna, perché la prima volta che siamo venuti a vedere il terreno in notturna era piena e a picco proprio dove è stato poi impiantato il vigneto.

Poi un giorno in biblioteca abbiamo scoperto la storia del coniglio lunare e tutto è diventato chiaro: questi due elementi sinonimo di generosità, prosperità e fecondità erano quelli che stavamo cercando per caratterizzare il nostro progetto.

Per chi non conosce la storia ed è interessato questa la nostra pagina che ne racconta la versione principale e le diverse sue varianti, legate a popolazioni e religioni diverse, che hanno ispirato persino film e fumetti.

Breve e Intensa

La nostra storia

Nel 2015 con il progetto de “La Lepre e La Luna” ho iniziato insieme alla mia famiglia l’avventura di vignaioli a Montecassiano, un piccolo borgo medioevale nel cuore delle Marche in provincia di Macerata.

Con cura, passione e tanta fatica abbiamo personalmente impiantato il nostro vigneto partendo dalla “nuda” terra: lavorazione del terreno, impianto delle viti e dei pali, installazione di tiranti e cavi, sono solo alcune delle attività in cui ci siamo cimentati.

Lo gestiamo sempre in famiglia con lavorazioni quasi esclusivamente manuali (potature, legatura, vendemmia, pulizia sottofila, …)  con l’utilizzo di prodotti sempre biologici e solo se strettamente necessario.

Finito il vigneto siamo passati alla cantina: prima la struttura, poi gli impianti, poche ma buone attrezzature, la scelta di lavorare da subito con le anfore ed il recupero dei materiali da costruzione per la realizzazione di scaffali e panche e scrivanie, perché in campagna non si butta niente.

Quella del 2017 è stata la nostra prima vinificazione con la quale abbiamo realizzato i nostri primi 5 prodotti: 3 vini in purezza, 1 blend e 1 passito.

Nel 2018 abbiamo aggiunto un appezzamento in affitto per il bianco con viti di circa 40 anni.

Il 2019 è stato un anno di ulteriore ampliamento dei prodotti con l’aggiunta di un rosé, di rifermentati bianco e rosé,  di un metodo ancestrale.

E questo 2020 cosa ci riserverà?

Visione e Ispirazione

In cosa crediamo

Ci ispirano e ci guidano il rispetto della nostra terra e la volontà di farne assaggiare il frutto nel modo più sincero e naturale.
Moderne conoscenze dei processi di coltivazione e vinificazione applicati allo strumento di vinificazione più antico: l’Anfora di Terracotta.

Pochissime bottiglie prodotte per garantire l’eccellenza nelle lavorazioni e nella qualità. Ampia varietà di prodotti perché è bello assaporare la molteplicità di aromi e sapori che si può avere con un solo, purché ottimo, ingrediente: l’uva.

I nostri pilastri: trattamenti in vigneto ridotti all’essenziale ed esclusivamente biologici, minimo uso di lavorazioni meccaniche, solo lieviti autoctoni, niente additivi, nessuna correzione, aroma o sostanza aggiunta, nessuna chiarifica.

Il minimo degli interventi uniti alla massima cura nella vinificazione e nell’affinamento per portare nel vostro bicchiere l’essenza del frutto di questa terra con la diversa personalità di ogni annata.

insieme

Il nostro team

Gianluca e Roberta, noi due ingegneri cosa potremmo combinare nel mondo agricolo se non supportati da un prezioso team di collaboratori?

Loro ci aiutano e ci guidano pazientemente con estrema competenza e professionalità.

Un ringraziamento particolare va ai nostri amici Filippo e Monica, che oltre a scrivere le note di degustazione, ci supportano con il loro entusiasmo per il vino, il cibo e tutto ciò che è “passione” e “ben fatto”